La cartomanzia e come funziona nel dettaglio

Close up of fortune teller with candles on the palm. Ancient healing

La cartomanzia, grazie a una serie di consulti, permette di ricevere aiuto e consigli per il futuro. Per ricevere il miglior consulto, ti affiderai a un cartomante esperto che sa leggere le carte dei tarocchi, fare divinazione, leggere le rune, ecc.; il cartomante si è formato da autodidatta, oppure presso altri cartomanti altrettanto esperti.

Non c’è una laurea in cartomanzia, ma il professionista può mostrare le proprie abilità sul campo, oppure dimostrare i corsi che ha frequentato. In ogni caso, ha la partita Iva e può lavorare sia di persona, presso un ufficio vero e proprio, oppure per telefono, per ridurre i costi e venire incontro alle persone durante la pandemia.

Il cartomante può essere indistintamente uomo o donna e non indossa particolari abiti, come ci hanno mostrato diversi film. Spesso, si tratta di persone vestite normalmente, ma che hanno con sé tutti gli strumenti per la divinazione. Il cartomante non va confuso con il termine sensitivo quando si parla di cartomanzia.

Infatti, il sensitivo sente qualcosa in più rispetto agli altri e ha una particolare sensibilità in tal senso. Il cartomante, invece, ha anche una formazione professionale, che riguarda soprattutto le modalità di lettura e di interpretazione di diversi oggetti, utilizzati anche in tempi remoti.

Quindi, le due figure sono completamente diverse tra loro. La consulenza si paga in termini di tempo. Infatti, più tempo si passa con il cartomante, più si richiederà la sua attenzione e quindi dovrà essere pagato per il suo lavoro. I costi dei professionisti sono sempre indicati prima del consulto, in modo che la persona sia informata come si deve prima di iniziare la consulenza di cartomanzia.

Il professionista fa delle domande durante la consulenza. Questo gli permette di ottenere le informazioni che servono per capire come interpretare le carte, il pendolo, ecc. (in base al tipo di divinazione richiesta). A chi chiede il consulto, invece, non sono richieste particolari conoscenze tecniche, ma anche i professionisti si possono affidare a questa figura per ottenere consigli sul loro lavoro e sulla vita in genere.

 

 

Pubblicato
Etichettato come magia